Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Lemes Dias. Nessun requiem per mia madre

Genuflessa De Benedictis è morta. Al suo funerale partecipano tutte le persone "per bene", quelle che più contano nel borghesissimo quartiere romano dei Parioli, dove la donna ha sempre vissuto. Immobili tra la folla ci sono il marito e i tre figli - Stefano, Aldo e Franco -, chiusi in un silenzio che cela, insieme al dolore, una sconcertante verità: dietro l'apparenza di madre totalmente dedita alla famiglia, Genuflessa è stata una donna tirannica ed egocentrica, capace di annientare le loro personalità. Solo il terzogenito, Franco, ha osato sfidarla sottraendosi alla sua ansia di controllo e sposando Marta, una ragazza di colore immigrata dal Brasile alla quale la suocera ha dichiarato fin da subito una guerra senza quartiere.

Scandito in capitoli che richiamano nel titolo i dieci comandamenti, Nessun requiem per mia madre (Fazi) è il romanzo d'esordio di Claudiléia Lemes Dias, autrice brasiliana che da lungo tempo risiede in Italia e che ha deciso di scrivere nella nostra lingua. Il suo racconto è il monologo ossessivo e delirante di Genuflessa al quale si contrappone la coraggiosa difesa di Franco e Marta del diritto ad avere una propria vita. Un ritratto al vetriolo della famiglia borghese italiana quando è costretta a confrontarsi con lo straniero.E la crudele metafora di un paese che, dietro la retorica dell'integrazione e della scuola multietnica, nasconde gli egoismi di chi non paga le tasse, il razzismo di chi dice "negro", il materialismo di chi si prostituisce per fare carriera, continuando ad alimentare un'immagine placida e consolante di sé.

L'intervista di Cultbook Factory a cura di Stas' Gawronski.

L'autrice

Claudiléia Lemes Dias è nata nel 1979 a Rio Brilhante, nel cuore del Brasile. Dopo essersi laureata in Legge si trasferisce in Italia dove consegue il Master in Mediazione Familiare e in Tutela Internazionale dei Diritti Umani. Pubblica numerosi articoli giuridici in portoghese e italiano e si cimenta nella narrativa e nel teatro. Del 2011 è la raccolta di racconti Storie di extracomunitaria follia.

Vedi le altre puntate

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo