Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 
 Pöggeler: don Giovanni e l'Idealismo

Pöggeler: don Giovanni e l'Idealismo

Per introdurre un'analisi dell'estetica hegeliana, Otto Pöggeler considera innanzitutto l'ambiente musicale del tempo di Hegel. La riscoperta del teatro ebbe un importante ruolo per dare un nuovo profilo alla cultura nazionale, come si tentò a Mannheim o nella Weimar di Goethe. Pöggeler passa quindi a tratteggiare il percorso intellettuale di Hegel, dagli anni trascorsi in Svizzera e caratterizzati dall'interesse per Rousseau, agli anni di Francoforte, caratterizzati dalla vicinanza di Hölderlin, fino agli anni di Berlino, segnati dall'entusiasmo per l'opera italiana, oltre che dalle esperienze di viaggio. I corsi berlinesi di estetica furono editi successivamente da Hotho. Pöggeler ricorda la biografia dell'epigono di Hegel e la sua interpretazione del Don Giovanni. Influenzata dalla lettura di Hotho, e quindi dall'estetica hegeliana, fu anche l'interpretazione kierkegaardiana del Don Giovanni, in particolare nella prima parte di Aut-Aut. Vai al testo in html dell'intervista sull'EMSF

Vedi le altre puntate

Tags

Condividi questo articolo