Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

A Maggioni, Cascio, Cortellesi, De Gregorio e Nespeca il premio Elsa Morante

 A Maggioni, Cascio, Cortellesi, De Gregorio e Nespeca il premio Elsa Morante

Il Premio Elsa Morante per la Comunicazione va a Monica Maggioni, presidente della Rai, giornalista, già direttrice di RaiNews 24 e poi del polo all news della Rai, inviata di guerra e commentatrice di politica internazionale.

Altra sezione, quella di “Morantiano”, il riconoscimento che viene dato agli studiosi che continuano a promuovere le opere di Elsa Morante, va a Gandolfo Cascio, per la lunga militanza negli studi su Elsa Morante e per il contributo alla diffusione della sua opera in Olanda.

Dar voce a Elsa Morante” è il riconoscimento dedicato agli attori, che quest’anno va a Paola Cortellesi, attrice, sceneggiatrice e parodista, tra l’altro impegnata sul piano sociale, contro il femminicidio e la violenza sulle donne.

Inoltre la giuria del Premio, annuncia, a sorpresa, e con l’astensione della sua Presidente,  due premi che celebrano proprio Dacia Maraini, nell’anno del suo ottantesimo compleanno:

Premio del Trentennale a “Non chiedermi quando. Romanzo per Dacia” (Rizzoli) di Concita De Gregorio, un libro che racchiude in sé molto dello spirito del Premio Elsa Morante. Un testo delicato e fascinoso narrato in prima persona dal personaggio Dacia, che ricorda e ripercorre la sua storia.  Il testo offre rapidi ed evocativi passaggi poetici e, soprattutto, fa ciò che mai Dacia Maraini, per eccesso di riservatezza, farebbe in un romanzo, cioè raccontare di se stessa.

E, ancora, Premio per la Produzione Culturale ad Emanuele Nespeca, fondatore di Solaria Cinema e partner di Movimento Film , reduce dai successi di Cannes, dov’è stato riconosciuto come uno dei 20 produttori emergenti europei, che ha contribuito alla creazione e alla realizzazione di progetti di alto valore culturale e di difficile composizione produttiva. Tra questi, l’intenso e raffinato docu-film “Io sono nata viaggiando”, che racconta la vita e lo spirito di Dacia Maraini.

Anche questi vincitori, insieme agli altri, ritireranno il prestigioso riconoscimento nel corso della cerimonia di premiazione del Morante 2016 che si terrà il prossimo 12 dicembre, al teatro Mercadante di Napoli, alle ore 18,00.

 

La giuria del Premio Elsa Morante è presieduta da Dacia Maraini, e composta da Silvia Calandrelli, Francesco Cevasco , Enzo Colimoro, Maurizio Costanzo, Roberto Faenza, David Morante, Tjuna Notarbartolo (direttore della manifestazione), Paolo Ruffini , Emanuele Trevi,  Teresa Triscari. La settimana scorsa sono stati annunciati i Premi di saggistica ad Aldo Cazzullo e per l’Impegno Civile a Suor Rosemary Niyrumbe. Cerimonia di premiazione del Morante 2016: 12 dicembre, teatro Mercadante di Napoli, ore 18,00.

Il Premio Elsa Morante, è organizzato dall’Associazione Culturale Premio Elsa Morante -onlus, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Napoli, la Città Metropolitana di Napoli ed il Teatro Mercadante. 

Tags

Condividi questo articolo