Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Alessandra Fraccon, Adolivio Capece: Matto per la regina

 Alessandra Fraccon, Adolivio Capece: Matto per la regina

Tutto quello che avreste sempre voluto sapere sugli scacchi e non avete mai osato chiedere: questo è Matto per la regina, libro a più mani pubblicato da Freemedia e Jouvance, in cui il manuale per giovani scacchisti di Adolivio Capece s’intreccia con il racconto di Alessandra Fraccon e le sue illustrazioni; la prefazione è di Piergiorgio Odifreddi e “I piccoli consigli utili per insegnare ai ragazzi” sono di Andrea Serpi intervistato da Saverio Paffumi.  

Scrive Odifreddi che gli scacchi sono l’antidoto perfetto all’eccesso di multimedialità combinato alla carenza di razionalità che caretterizzano i ragazzi di oggi. All’origine degli scacchi si narra fosse un re persiano annoiato: per allietare la sua vecchiaia un dignitario inventa un gioco in cui le pedine di due eserciti si fronteggiano su una pedana quadrata. I pezzi più antichi sono il re, i pedoni e i cavalli, mentre la Regina viene introdotta nell’anno Mille quando il gioco arriva in Europa. In Italia gli scacchi hanno una loro federazione sportiva associata al Coni; Marcel Duchamp definisce gli scacchi “lo sport più violento che esista” per l’adrenalina che mette in circolo nei giocatori. Tra gli appassionati di scacchi si annoverano personaggi storici come Cavour e Napoleone, ma anche cantanti come John Lennon, Jovanotti e Enrico Ruggeri, e registi come Ingmar Bergman. Capece illustra i singoli pezzi e spiega in dettaglio la terminologia degli scacchi, descrive una partita, suggerisce diversi esercizi e offre le loro soluzioni; Fraccon mette in scena Vittoria e Trionfo, due bambini in competizione su tutto, che si sfidano sulla scacchiera mentre il Re e la Regina si animano di vita propria. Da che età si possono insegnare gli scacchi? Dalla prima elementare. Il libro si rivolge alla fascia 8-13 anni, ma è adatto ad aspiranti scacchisti e cultori di ogni età.    

Tags

Condividi questo articolo