Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Arno Camenisch, Ultima neve

Come La cura, il suo precedente romanzo, anche Ultima neve di Arno Caminsch (sempre pubblicato da Keller nella traduzione di Roberta Gado) è caratterizzato dalla brevità (cento pagine) e dalla presenza di due personaggi impegnati in un lungo dialogo.  Mentre lì avevamo incontrato un marito e una moglie in vacanza premio in Engadina, qui troviamo Paul e Georg che gestiscono uno skilift in un paese dei Grigioni. Giorno dopo giorno i due si salutano, mettono in funzione l’impianto, osservano le condizioni atmosferiche, chiacchierano tra loro. Parlano delle proprie vite (di Paul sappiamo che ha un’amatissima moglie Claire che è entrata tardi nella sua vita e un figlio che lo preoccupa perché viaggia e vuole fare il poeta; di Georg non sappiamo quasi nulla, ma è normale nelle amicizie che ci sia l’amico loquace e quello più riservato), della gente del paese, dei ricordi di scuola (straordinario il racconto del professore fissato con la caccia, che sparava agli uccelli direttamente dall’aula). Come In aspettando Godot di Beckett (citato esplicitamente a un certo punto da Paul) i due aspettano. Aspettano la neve e dibattono sul cambiamento climatico, ma quello che conta, sembra dirci Camenisch, con la sua prosa delicata e solo apparentemente divagante, è come la passiamo quella lunga o breve attesa che è la nostra vita.

"La morte ci cura dalla vita, dice il Georg e si accende la sigaretta. Danne una anche a me, va', fa il Paul, se tutto è perduto, tanto vale farsi una cicca. Il Georg gli allunga una sigaretta e il Paul se l'accende. Il cielo è sommerso di nuvole. Fermi davanti alla loro casetta, guardano da lontano la nebbia che raggiunge la valle e la valle che pian piano svanisce."

Arno Camenisch, nato nel 1978 a Tavanasa nel Cantone dei Grigioni, scrive in tedesco e in romancio (Sursilvan). Ha studiato presso l'Istituto svizzero di letteratura a Biel, dove vive. È membro dello Spoken-Word Ensemble "Berna è ovunque." In Italia sono usciti Sez Ner, 2010; Dietro la stazione, 2013; Ultima sera, 2013; La cura, 2017.

 

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo