Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Cerimonia finale del Premio Goliarda Sapienza 2018

 Cerimonia finale del Premio Goliarda Sapienza 2018

Giovedì 10 maggio alle 14:30, presso il Salone Internazionale del Libro di Torino (Sala Rossa), si terrà la cerimonia finale della 7^ edizione del Premio Goliarda Sapienza - Racconti dal Carcere, l’unico concorso letterario internazionale rivolto a persone detenute, che vede nelle vesti di Tutor fra i più autorevoli scrittori italiani.

 

Il Premio Goliarda Sapienza ha come obiettivo principale quello di contribuire a dare espressione concreta alle finalità rieducative della pena contemplate dall'art. 27 della Carta Costituzionale, laddove si tenga conto del circolo virtuoso indotto dall’atto della scrittura e della lettura, e costituisce un ponte fra chi è in carcere e chi vive fuori, avulso da questa realtà.

 

All'evento parteciperanno la scrittrice Dacia Maraini, madrina del premio, Elio Pecora, Presidente della Giuria, gli scrittori Erri De Luca e Paolo Di Paolo, i giornalisti Pino Corrias e Andrea Purgatori, e Nicola Lagioia, direttore artistico del Salone Internazionale del Libro di Torino.

 

Per l'occasione sarà presentata l'antologia Avrei voluto un'altra vita. Racconti dal Carcere, a cura di Antonella Bolelli Ferrara, pubblicata da Giulio Perrone Editore.

 

Saranno presenti inoltre finaliste e finalisti del Premio provenienti dagli istituti penitenziari di Rebibbia Femminile, Rebibbia Reclusione e di Saluzzo. Per alcuni di loro sarà la prima volta che si trovano fuori, fra la gente – dichiara Antonella Bolelli Ferrera, curatrice dell'antologia –  e vi saranno da protagonisti. Presentare il libro con i loro racconti e premiare il vincitore al Salone Internazionale del Libro, vuole essere anche l'auspicio di una conclusione positiva del loro percorso: qualcosa che è nato dentro ma che conduce fuori, con il corpo e con la mente”.

 

La giuria di esperti che assegnerà il premio, presieduta da Elio Pecora, è formata da: Edoardo Albinati, Ritanna Armeni, Pierluigi Battista, Silvia Calandrelli, Fulvio Ervas, Paolo Fallai, Isabella Fava, Paolo Giordano, Daria Galateria, Lorenza Bizzarri, Antonella Lattanzi, Mariacarmela Leto, Petunia Ollister, Angelo Pellegrino, Laura Pezzino, Nadia Terranova.

 

 

Così Nicola Lagioia, tra i tutor del Premio e Direttore artistico del Salone del Libro di Torino: "Un'esperienza molto bella e importante quella che mi ha visto come tutor al carcere di Saluzzo, in collegamento con Rebibbia e con la Casa Circondariale di Santa Maria Capua Vetere. A colpirmi in questa esperienza è stato non solo il bisogno di esprimersi dei detenuti, ma anche il loro rapporto con i libri: la scoperta o la riscoperta della lettura, in carcere, è spesso determinante. Aiuta i detenuti a riempire le giornate, a capire meglio se stessi, la propria storia, il mondo che li circonda, ad avere, in definitiva, una maggiore coscienza di sé".

 

Il Premio Goliarda Sapienza è patrocinato da: Senato della Repubblica, Ministero della Giustizia, Ministero per i Beni e le Attività Culturali e Città di Torino.

 

Per tutte le info vai al sito: www.raccontidalcarcere.it

 

 

Tags

Condividi questo articolo