Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Davide Orecchio – Mio padre la rivoluzione

Mio padre la rivoluzione, nuovo libro di Davide Orecchio pubblicato da Minimum fax, è una raccolta di racconti, ritratti, biografie impossibili e reportage di viaggio attorno alla storia e al mito della Rivoluzione russa (di cui quest’anno ricorre il centenario).

 

Oltre al meticoloso lavoro di documentazione di Davide Orecchio, quello che colpisce maggiormente di questo libro è da una parte l’approccio controstorico grazie al quale l’autore racconta sviluppi alternativi e immaginari di quella che è stata la vera storia dei protagonisti dell’ottobre 1917 (formidabile il primo capitolo dedicato a Trockij), dall’altra lo stile narrativo con cui questi what if sono raccontanti: un’attenzione alla scelta di ogni singola parola e al suono di ogni singola frase di questi tempi – purtroppo – più unica che rara.

 

Con Davide Orecchio in questa intervista abbiamo parlato di come è nata l’idea di questo libro; della scelta di raccontare la rivoluzione bolscevica attraverso il registro della “menzogna letteraria”; del lavoro sul linguaggio del romanzo; e del perché Davide Orecchio, di formazione storico, è affascinato dalla narrazione controstorica, dall’immaginazione e la fantasia applicate alla storia, pur specificando sempre nei suoi libri dove sta esattamente il confine tra verità e invenzione.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo