Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Drago Furlan, ispettore friulano di Flavio Santi

Drago Furlan, il protagonista di La primavera tarda ad arrivare, è, già dal nome, friulano fino al midollo e presenta una certa somiglianza col suo autore, Flavio Santi. In tutta l’opera di questo giovane scrittore è facile ravvisare un instancabile tentativo di raccontare il Friuli in tutti i suoi aspetti. La primavera tarda ad arrivare è il primo romanzo di quella che dovrebbe essere una trilogia su questo nuovo personaggio: ispettore (e non commissario) che si muove in campagna (Diego Furlan coltiva orgogliosamente un orto), attraversa le sue terre in moto e si trova spesso a ragionare in osteria. E nella sua indagine Drago Furlan incappa nella Storia con la s maiuscola riportando alla luce quell’eccidio di Avasinis, avvenuto a guerra da poco conclusa in questi luoghi, e poi rimosso.

 

 

Flavio Santi è nato nel 1973 e insegna all’Università dell’Insubria di Como-Varese. Nel 2001 ha pubblicato le poesie in lingua friulana Rimis te sachete e al Friuli ha dedicato Il tai e l’arte di girovagare in motocicletta. Friuli on the road (2011). Tra gli altri libri: L’eterna notte dei Bosconero (2006), Aspetta primavera, Lucky (2011, candidato al Premio Strega). 

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo