Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Fabien Toulmé: Non è te che aspettavo

 Fabien Toulmé: Non è te che aspettavo

Non è te che aspettavo è il graphic novel d'esordio del disegnatore francese Fabien Toulmé, pubblicato in Italia da Bao Publishing.

 

Il libro racconta la delicata e toccante storia autobiografica dell'autore e della sua compagna Patricia che, dopo una serie di diagnosi prenatali errate, alla nascita della loro seconda figlia Julia, scoprono che è affetta da trisomia 21, la patologia cromosomica più nota come Sindrome di Down.

Mentre per Patricia accogliere Julia viene naturale fin dal primo momento, per Fabien la scoperta è un terribile choc, che inizialmente lo getta in una profonda disperazione, e che rende ai suoi occhi la piccola Julia un'estranea, quasi come se non fosse neanche sua figlia. La grandezza di Toulmé nel raccontare questa storia sta da una parte nell'abile uso del disegno e dell'ironia che, nonostante la drammaticità della storia, riescono a regalare al lettore una forte componente di leggerezza, dall'altra nell'onestà di raccontare i sentimenti contrastanti di un padre che non riesce ad accettare la propria figlia, e di mettere completamente a nudo anche gli aspetti più bui e inconfessabili del suo percorso di genitore, che dalla resistenza iniziale fatta di rifiuto, tristezza e vergogna, lo porta giorno dopo giorno a imparare invece a scoprire, conoscere e amare la sua julia per quella che è: una bambina unica e meravigliosa, anche se non era lei - come recita il titolo - che stava aspettando.

 

Un racconto per certi aspetti molto duro, ma proprio per questo ancora più tenero e commovente, che ci parla della difficoltà universale di accogliere la diversità, e dell'amore capace invece di superare qualunque resistenza, di vincere qualunque ostacolo.

 

Fabien Toulmé nasce nel 1980 a Orléans. Appassionato di fumetti, decide di laurearsi in Ingegneria Civile e Urbanistica con lo scopo di apprendere le basi della costruzione di una tavola. Nel 2001 si sposta sotto i Tropici (Benin, Guiana, Brasile, Guadalupa). Nel 2009, stanco dell’acqua limpida e del cocco, torna in Francia ad Aix-en-Provence. Comincia così a pubblicare illustrazioni e fumetti su diverse riviste (Lanfeust Mag, Psikopat, Spirou, ecc.) e serie antologiche come Alimentation générale (Vide Cocagne), Vivre dessous (Manolosanctis), Les Autres Gens (Dupuis).

 

Per gentile concessione dell'editore Bao Publishing pubblichiamo alcune tavole tratte dal graphic novel Non è te che aspettavo.

 

Per vedere le immagini clicca QUI o sulla copertina

 

Tags

Condividi questo articolo