Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Francesca Borri: dall`inferno della Siria

Dopo aver visto le foto scattate in Siria da Alessio Romenzi, infiltratosi nelle condutture d'acqua, Francesca Borri decide di andare in Siria. Dal settembre 2012 al marzo 2014 è stata, con qualche interruzione, nella Aleppo devastata, raccontando la guerra che imperversava, ma soprattutto i tormenti della popolazione civile. Un libro scomodo, che analizza le ambiguità e gli errori della politica americana ed europea nei confronti del regime di Assad, senza risparmiare critiche ai giornalisti che si avventano sulle notizie più appetibili al pubblico. Con Fancesca Borri, incontrata al Festival di Internazionale a Ferrara, abbiamo affrontato i temi del libro e ricostruito le motivazioni che l’hanno spinta a partire per la Siria e a documentarne la distruzione.   

Francesca Borri è nata a Bari nel 1980 e ha studiato relazioni internazionali. Dopo una prima esperienza nei Balcani, ha lavorato in Medio Oriente, e in particolare in Israele e Palestina, come specialista di diritti umani. Nel febbraio 2012 ha deciso di raccontare la guerra di Siria come reporter freelance, e i suoi articoli sono stati pubblicati in undici lingue. In Italia scrive per il Fatto Quotidiano. La guerra dentro è uscito nel 2014 per Bompiani.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo