Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Franco Arminio: Resteranno i canti

 Franco Arminio: Resteranno i canti

Resteranno i canti è la nuova raccolta del poeta "paesologo" Franco Arminio, pubblicata da Bompiani.

 

Dopo Cedi la strada agli alberi (Chiarelettere), Franco Arminio torna con una raccolta che conferma il suo talento nel cogliere l'essenziale e nel farlo arrivare al lettore con immagini fulminanti, grazie a quella capacità di sintesi, a quella semplicità lessicale e a quell'intuito poetico che lo hanno imposto negli ultimi anni come uno dei poeti più importanti ma anche più amati in Italia (Resteranno i canti è appena uscito e già in ristampa).

 

Pur restando con le radici sempre ben piantate nei suoi temi chiave (la natura, le stagioni, il corpo, i cicli della vita e della morte, e i suoi amati paesi tra le montagne dell'Irpinia), Arminio ci sembra assumere in questo nuovo lavoro una tonalità decisamente maggiore, per usare una metafora musicale: pur nello stesso humus fatto di rispetto profondo per l'onnipotenza della natura, di adorazione vitale dell'attimo e di stupore per i dettagli apparentemente più insignificanti di un quotidiano che si fa meraviglia e poesia, ebbene: la malinconia per ciò che è perduto, per l'inafferrabile, che pure ci aveva regalato versi potenti e indimenticabili sembra qui meno feroce, più lontana, mentre la gratitudine per la ricchezza e la varità della vita, nella gioia come nel dolore, nella nascita come nella morte, prendono tra questi nuovi versi uno slancio se possibile ancora più luminoso, sereno, pacificato.

 

Franco Arminio è nato e vive a Bisaccia, in Irpinia d’Oriente. Ha pubblicato una ventina di libri. Ricordiamo, tra gli altri, Vento forte tra Lacedonia e Candela (Laterza), Terracarne (Mondadori), Cartoline dai morti (Nottetempo), Geografia commossa dell’Italia interna (Bruno Mondadori), Cedi la strada agli alberi (Chiarelettere). Si occupa anche di documentari e fotografia. Come “paesologo” scrive sui giornali e in rete a difesa dei piccoli paesi. Attualmente è il referente tecnico del Progetto pilota della montagna materana nell’ambito della Strategia nazionale per le aree interne. Ha ideato e porta avanti la Casa della Paesologia a Trevico e il festival “La luna e i calanchi” ad Aliano.

 

Per gentile concessione dell'editore Bompiani pubblichiamo in anteprima una selezione di 10 poesie di Franco Arminio tratte da Resteranno i canti.

 

Per vedere la gallery con le poesie clicca QUI o sulla copertina

 

 

 

Tags

Condividi questo articolo