Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Giovanni e Francesco Belfiori: la prima indagine di Livio Bacci

 Giovanni e Francesco Belfiori: la prima indagine di Livio Bacci

Un biglietto recapitato a mano con su scritto un nome e una data riapre una ferita di trent’anni prima. Livio Bacci, quarantotto anni, commissario della Polizia stradale, si trova in convalescenza nella sua casa di campagna, quando un anonimo lo costringe a ripensare al sé stesso ragazzo e al dolore provato per la morte di Giulia, la sua fidanzata. Le parole mute del tempo, opera prima di Giovanni e Francesco Belfiori è un giallo che trasporta il lettore negli anni Ottanta, lo cala nell’atmosfera di una cittadina romagnola affollata di giovani in cerca di divertimento. La notte in cui la bella Giulia affoga i ragazzi hanno organizzato una festa sulla spiaggia: lei sparisce e la mattina dopo viene ritrovato il suo cadavere. Livio, disperato e pieno di sensi di colpa perché aveva da poco litigato con lei, non crede alla tesi dell’annegamento; oltre a lui, a indagare sono un commissario molisano e una giornalista agguerrita, ma la loro battaglia si infrange contro la barriera di silenzio alzata da chi quella notte ha visto gli ultimi movimenti di Giulia. Il Livio adulto decide di tornare a occuparsi del caso: rintraccia uno a uno gli amici di un tempo, finché il cerchio si stringe intorno all’uomo che aveva sospettato nell’83, il bagnino Franco, un playboy di cui si conosceva la relazione con la madre di Giulia. Ma c’è chi non vuole che Livio parli con Franco… Le parole mute del tempo gioca sulla contrapposizione tra la sensazione giovanile di avere il mondo davanti a sé e la realtà della vita adulta; rievoca un’epoca e il suo spirito attraverso precisi riferimenti: dal costume alla musica, dai programmi televisivi agli eventi storici. E Livio Bacci ha tutta l’aria di uno che tornerà presto a esercitare il suo talento investigativo.

 

Giovanni Belfiori è nato a Fano nel 1966. Giornalista, si divide tra Roma e Montegiano nelle Marche. E' ideatore del Passaggi Festival della Saggistica di Fano. Con Giorgio Santelli ha pubblicato Berlusconario (Melampo, 2010) .

Francesco Belfiori è nato a Fano nel 1974.Maestro elementare, vive nelle campagne di Sant'Angelo in Vado. Ha scritto cortometraggi e racconti.

Tags

Condividi questo articolo