Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

I poeti beat e Emily Dickinson

Leggendo e rileggendo Emily Dickinson ho scoperto che la storia è presente in maniera obliqua, indiretta. E anche la violenza della storia americana entra per immagini nella sua poesia.

Leggendo e rileggendo Emily Dickinson ho scoperto che la storia è presente in maniera obliqua, indiretta. E anche la violenza della storia americana entra per immagini nella sua poesia.

Marisa Bulgheroni, scrittrice e traduttrice, è una delle più importanti studiose di letteratura americana ed è curatrice dell’opera di Emily Dickinson in lingua italiana, oltre che sua biografa. Per i Meridiani ha curato la raccolta integrale delle sue poesie e alla poetessa statunitense ha dedicato anche un saggio critico, Nei sobborghi di un segreto, che ne ripercorre con sensibilità e passione le tappe della sua straordinaria esistenza. In questo contributo tratto da Scrittori per un anno, traccia per noi un ritratto affettuoso e intimo di Emily Dickinson attraverso l’analisi della sua figura e dei suoi versi, in un singolare parallelismo con la corrente della beat generation. 

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo