Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Il bus: fumetto surreale di Paul Kirchner

 Il bus: fumetto surreale di Paul Kirchner

Il Bus di Paul Kirchner, è una raccolta di strip a fumetti pubblicate per la prima volta negli Stati Uniti tra il 1979 e il 1985 sulla rivista "Heavy Metal", ispirato alla storica rivista francese "Métal Urlant". Barta Edizioni traduce e pubblica per la prima volta in Italia la raccolta completa di questi piccoli episodi surreali che vedono protagonisti un uomo e un autobus, in cui a partire da una prima vignetta in cui tutto sembra al proprio posto, mano mano che si prosegue la lettura fino alla fine di ogni tavola la realtà viene stravolta, il mondo si capovolge, il freddo realismo metropolitano lascia spazio all'immaginazione e a rappresentazioni sempre più visionarie e assurde, senza alcun limite alle infinite possibilità del fumetto di rappresentare l'impossibile.

 

Tra le influenze evidenti in questo piccolo gioiello di fumetto figurano senz'altro i capolavori del pioniere del fumetto Windsor McCay (da Little Nemo ai Sogni di un divoratore di crostini), ma anche la celeberrima serie tv Ai confini della realtà, l'immaginario surreale e onirico di Salvador Dalì, ma anche, non ultimo, le variazioni sul tema più famose di tutti i tempi: quelle degli Esercizi di stile di Raymond Queneau.

 

Paul Kirchner, fumettista, illustratore, autore di storyboards e pubblicità, negli anni ha generato il western artistico-psichedelico Dope rider, alcune delle migliori (e surreali) copertine della rivista pornografica «Screw», un romanzo a fumetti quando ancora non si diceva graphic novel e ha pubblicato per vari anni su «Heavy metal».

 

Per gentile concessione dell'editore Barta pubblichiamo in anteprima alcune tavole da Il Bus, di Paul Kirchner.

 

PER VEDERE LA GALLERY IMMAGINI CLICCA SULLA COPERTINA

 

 

 

Tags

Condividi questo articolo