Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Il calcio come metafora del sacro

Il filosofo Alessandro Di Chiara, autore del saggio Paidia (Il Ramo editore) interviene sul calcio come metafora della nostra esistenza. Il gioco del calcio, infatti, offre spunti per ragionare sul rapporto che intercorre tra il sacro e profano nel gioco.

Il gioco del calcio si svolge all'interno di un tempio laico, con le sue regole, i suoi riti e le sue liturgie. L'archetipo del pallone conteso rappresenta la ricerca della perfezione che una squadra desidera ottenere attraverso una battaglia tra contendenti. Ma nella società occidentale lo scopo ultimo non è l'armonia, bensì il denaro, il successo, il riconoscimento del potere che può offrire la conquista della vittoria.

Cercare di recuperare la giocosità di uno sport popolare come il calcio potrebbe avvicinare la nostra comunità a tornare indietro guardando come esempio alla tradizione greca, olimpionica, del gioco, per andare più avanti, può significare recuperare di questo sport gli aspetti etici, estetici, ma soprattutto religiosi in quanto rappresentante una manifestazione, un'epifania, seppure laica, della sacralità.

 

http://www.ilramoeditore.it/index.php?option=com_content&view=article&id=71&Itemid=93

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo