Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

In Vitro per piccoli grandi lettori

 In Vitro per piccoli grandi lettori

Non è semplice orientarsi nell'offerta di libri per bambini e ragazzi. Il progetto In Vitro  www.progettoinvitro.it offre uno scaffale virtuale da cui attingere suggerimenti forniti da esperti del settore. Genitori, bibliotecari, insegnanti trovano una bibliografia raccomandata, arricchita di informazioni per ricerche e percorsi di lettura. Lo scaffale è diviso per fasce d’età: 0-3; 3-6; 6-10; 11-14 e non mancano consigli per i genitori delle prime due fasce. Carla Ida Salviati, coordinatore del gruppo tecnico di In Vitro, nella video intervista presente sul sito spiega la particolarità di questo progetto che consiste nel seguire i giovani lettori fino all’adolescenza.

Il progetto In Vitro ha creato una nuova figura professionale: il promotore della lettura. Il Centro per la Salute del Bambino (CSB) si occupa della “Formazione degli operatori dei servizi sanitari, socio-educativi, bibliotecari e dei lettori volontari per la promozione della lettura da 6 mesi a 6 anni di vita” e l’Associazione Italiana Biblioteche (AIB), dedica un progetto formativo alla nuova figura professionale del promotore di lettura.

 “Attenti a chi legge!” è una Banca Dati che ha reso disponibili online informazioni analitiche e dettagliate su oltre 200 buone pratiche legate alla promozione della lettura, con particolare riferimento alle iniziative rivolte a bambini e adolescenti e alla promozione della lettura in famiglia: http://www.progettoinvitro.it/attentiachilegge

Tra le iniziative in atto c’è Nati per leggere, a cura di Associazione Culturali Pediatri, Associazione Italiana Biblioteche, Centro per la salute del bambino, che si ispira ad un’analoga iniziativa statunitense, Born to Read dell’American Library Association.  Altro modello è rappresentato dal progetto Reach Out and Read.  Nel 1989 un gruppo di pediatri del Boston City Hospital fonda Reach Out and Read (ROR), oggi un'organizzazione nazionale no profit che promuove la lettura ad alta voce fin dai primi mesi di vita facendo del libro una delle cure primarie. Il ROR coinvolge 2070 cliniche ed ospedali 24000 pediatri e operatori sanitari. Serve 2 milioni di bambini ogni anno distribuendo più di 3 milioni di libri preferendo le famiglie in povertà: http://www.progettoinvitro.it/attentiachilegge/iniziativa.xhtml?id=16

Fieri di leggere riguarda i bambini e i ragazzi ed è curato dall’ Ufficio Biblioteche del Comune di Bologna, dalla Biblioteca Comunale Sala Borsa Ragazzi, Bologna, dall’Associazione Culturale Hamelin di Bologna, dalla Cooperativa culturale Giannino Stoppani, e dalla Fiera del Libro per Ragazzi, Bologna:  http://www.progettoinvitro.it/attentiachilegge/iniziativa.xhtml?id=127

L’Isola delle storie, a cura dell’omonima associazione, si svolge ogni anno a Gavoi (NU) ed ha la formula del festival: in estate un fine settimana ricco di appuntamenti che si susseguono dal mattino fino a sera e la partecipazione di un intero paese: http://www.progettoinvitro.it/attentiachilegge/iniziativa.xhtml?id=15  

Il progetto Piccoli Maestri nasce a Roma nel 2011 da un’idea di Elena Stancanelli, su ispirazione del lavoro di Dave Eggers in America (826 Valencia) e Nick Hornby a Londra (Il ministero delle storie). Al progetto partecipano scrittori e scrittrici, ciascuno dei quali sceglie uno o più libri - quelli che ama di più, che ritiene necessario non vadano perduti, che vorrebbe fossero più conosciuti - e va a leggerli e raccontarli nelle scuole.  Dall’iniziale sede di San Francisco il progetto 826 Valencia si è esteso ad altre sette città USA: New York, Boston, Chicago, Ann Arbor, Los Angeles, Washington DC e Seattle, formando la rete 826 National. Molti progetti in tutto il mondo si sono ispirati a 826 Valencia. Tra questi il Ministry of the Stories, promosso da un altro scrittore, Nick Hornby: 

http://www.progettoinvitro.it/attentiachilegge/iniziativa.xhtml?id=30

Una formula di attività dedicata ai più piccoli che si sta diffondendo è quella legata alla formazione di circoli o gruppi di lettura per bambini e ragazzi. I circoli vengono attivati anche nelle scuole e nelle biblioteche: ad esempio le biblioteche comunali a Roma hanno attivato da tempo una rete di Circoli di Lettura (anche presso alcune scuole) dando vita al Premio Biblioteche di Roma.  (http://www.progettoinvitro.it/attentiachilegge/iniziativa.xhtml?id=73

BiblioCircolo è il blog dei Circoli; esiste anche il portale "Rete dei gruppi di lettura" a cura della biblioteca di Cologno Monzese (MI). http://bibliocircolo.blogspot.it

Tags

Condividi questo articolo