Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Ivan Cotroneo: il ritrovato sorriso di Kureishi

Incontriamo Ivan Cotroneo, che presenta L’Ultima parola dello scrittore anglo-pachistano Hanif Kureishi, uscito da Bompiani in anteprima mondiale. Cotroneo ha tradotto la maggior parte delle opere di Kureishi (non questo libro curato da Andrea Silvestri) ed è un suo lettore appassionato. L’ultima parola racconta l’incontro tra Harry, un giovane inglese di bell’aspetto e di buona famiglia, e Mamoon, lo scrittore indiano settantenne di cui deve scrivere la biografia. Nella casa in campagna in cui Mamoon vive con la sua seconda moglie, l’italiana Liana, lo scrittore e il suo biografo mettono in scena un duello verbale ricco di sorprese. Al centro del romanzo ci sono due uomini, ma a influenzarne i destini sono le donne, quelle che sono loro vicine e quelle che lo sono state in passato. L’ultima parola presenta l’evoluzione di temi già affrontati da altri romanzi di Hanif Kureishi (il potere del desiderio, il potere della parola, l’incontro-scontro tra civiltà diverse) e lo fa con ritrovata leggerezza e ironia.

 

Hanif Kureishiè nato a Londra da padre pakistano e madre inglese. È romanziere, drammaturgo, sceneggiatore (e anche regista: London kills me, 1991). Ha scritto le sceneggiature per i film di Stephen Frears My Beautiful Laundrette (1985) e Sammy e Rosie vanno a letto (1987) e per The Mother (2003) e Venus (2006) di Roger Mitchell; il romanzo Il Budda delle periferie (1990) è divenuto uno sceneggiato televisivo per la BBC, e dalla raccolta di racconti Love in a blue time (Bompiani, 1996) è stato tratto il soggetto del film Mio figlio il fanatico diretto da Udayan Prasad; dal romanzo Nell’intimità (Bompiani, 2000) Patrice Chéreau ha tratto il film vincitore al Festival di Berlino 2001, Intimacy.
Bompiani ha pubblicato inoltre Il dono di Gabriel (2002), Il corpo (2003), Il mio orecchio sul suo cuore (2004), gli interventi politici Otto braccia per abbracciarti (2002) e La parola e la bomba (2006) e il romanzo Ho qualcosa da dirti (2008).

 

Ivan Cotroneo è nato a Napoli nel 1968. Scrive per la radio, il cinema, la televisione (tra le sue ultime serie di successo Tutti pazzi per amore, Una grande famiglia, Una mamma imperfetta). Con Bompiani ha pubblicato Il piccolo libro della rabbia e i romanzi Il re del mondo e Cronaca di un disamore. Nel 2010 è uscito Un bacio. Da La kryptonite nella borsa è tratto l’omonimo film con Ivan Cotroneo alla regia.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo