Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

James Joyce a Trieste

James Joyce arriva a Trieste nel 1905, a ventidue anni, in compagnia della moglie Nora. Trova impiego come insegnante di lingua e letteratura inglese. In dieci anni cambia abitazione otto volte, è molto malpagato. Dalla preziosa testimonianza di Letizia Svevo (che nel 1907 aveva dieci anni) emerge il ritratto di un uomo educato, che sapeva tante lingue, era un buon conoscitore del dialetto triestino e si trovava a suo agio tra la gente del popolo in osteria. L`incontro con Italo Svevo risale al 1907, quando Joyce diventa il suo insegnante d`inglese. Joyce è colpito da Senilità. Alcune trasposizioni dei personaggi triestini ritornano nell`Ulisse, e in primo luogo i protagonisti: l`ebreo (Svevo) e l`irlandese (Joyce).  

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo