Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Louise O`Neill: la fabbrica delle ragazze

In un futuro imprecisato in cui, potendo determinare il sesso dei figli, non ci sono più bambine, per garantire la propagazione della specie bisogna fabbricarle. Assecondando il maschilismo imperante, le ragazze sono programmate in funzione del desiderio maschile: devono essere super attraenti, magre, consenzienti ma non troppo, se no invece che nella categoria delle Compagne finiscono in quella delle Concubine. Protagonista del romanzo distopico Solo per sempre tua dell’esordiente irlandese Louise O'Neill, è freida (con la lettera minuscola, come le altre ragazze fatte in serie) che ha sedici anni, ed è molto agitata per la Cerimonia che incombe (la scelta delle Compagne da parte dei giovani) e per le stranezze della sua amica isabel. Tradotto in italiano da Anna Carbone per la collana Hot Spot del Castoro, quello di O’Neill è un crossover, cioè un libro rivolto a un pubblico di adolescenti ma anche agli adulti interessati al tema.

Abbiamo incontrato Louise O’Neill a Mantova nell’ambito di Festivaletteratura. Il suo incontro è stato seguito con grandissimo interesse da una folla di ragazzine che si sono rispecchiate nei problemi delle protagoniste di questo libro.

 

 

Louise O'Neill è nata nel 1985 a Clonakilty, nella contea di Cork. Dopo la laurea in Letteratura inglese al Trinity College, ha lavorato a New York nel mondo della moda ed è stata collaboratrice del magazine "Elle". Attualmente scrive su diverse testate irlandesi e si occupa di femminismo, moda e cultura pop. Solo per sempre tua ha vinto il Bookseller Young Adult Prize 2015 ed è entrato in più paesi nella lista dei bestseller.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo