Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Maria Attanasio, La ragazza di Marsiglia

Tutti conoscono la spedizione dei Mille ma non tutti sanno che tra loro c’era una donna: Rosalia Montmasson, compagna e poi moglie di Francesco Crispi. In La ragazza di Marsiglia pubblicato da Sellerio, Maria Attanasio ricostruisce la storia di un grande personaggio storico rimasto vittima di un oscuramento dovuto al desiderio del potente ex marito di cancellarla dalla sua biografia per potersi risposare. Vediamo Rosalia ragazza tuffarsi nella passione per Francesco e in quella per la politica, mantenere con il lavoro di lavandaia il suo affascinante compagno, convincere Garibaldi a farla partecipare alla spedizione dei Mille, sposarsi a Malta e raggiungere il marito a Londra, mantenere la sua fede repubblicana, subire tradimenti e figli illegittimi, venire alla fine accantonata e rinnegata per una donna che ha la metà dei suoi anni. Sulla sua tomba la si indica come “esempio alle donne italiana di maschie virtù pubbliche e gentili virtù domestiche”: questo romanzo ne è la definitiva consacrazione.

 

Maria Attanasio è nata a Caltagirone nel 1943. Collabora a riviste e giornali. Ha scritto poesie (Interni, 1979; Nero barocco nero, 1985; Eros e mente, 1996; Amnesia del movimento delle nuvole, 2003) e saggi. Con Sellerio ha pubblicato Correva l’anno 1698 e Nella città avvenne il fatto memorabile (1994), Piccole cronache di un secolo (1997, con Domenico Amoroso), Di Concetta e le sue donne (1999), Il falsario di Caltagirone (2007), Il condominio di Via della Notte (2013) e La ragazza di Marsiglia (2018).

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo