Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Michael Imperioli, Il profumo bruciò i suoi occhi

Prima muore il padre in un incidente d’auto (ma erano già mesi che non dava sue notizie), poi è il nonno ad avere un attacco di cuore fatale. Matthew si occupa della madre, caduta in un grave stato di depressione, finché lei non si riscuote e decide di usare i soldi dell’eredità per trasferirsi a Manhattan. Il diciassettenne cresciuto nel Queens si trova proiettato in un mondo diverso e scopre che nel sontuoso palazzo in cui sono andati ad abitare c’è un inquilino straordinario: si tratta di Lou Reed. Siamo nel 1976 e il romanzo di di Michael Imperioli Il profumo bruciò i suoi occhi, pubblicato da Neri Pozza nella traduzione di Serena Prina, racconta l’incontra il giovane in difficoltà e l’artista maledetto che lo prende in simpatia. Tra gli impegni scolastici e le uscite notturne insieme a Lou Reed, Matthew ha il tempo di innamorarsi perdutamente di una compagna di scuola bella, intelligente e tenebrosa, Veronica, che lo coinvolge in una sordida avventura sessuale. Il debutto narrativo di Michael Imperioli, attore e sceneggiatore della serie I soprano, è un romanzo di formazione sui generis, pieno di cupezze, ma illuminato dal fascino di un personaggio molto amato dallo scrittore e dal suo  protagonista.

 

Michael Imperioli è nato a Mount Vernon il 26 marzo 1966. Vincitore di un Emmy, Imperioli è conosciuto soprattutto per il suo ruolo di Christopher Moltisanti nella serie televisiva I Soprano, di cui ha collaborato alla sceneggiatura, scrivendo cinque episodi, fra il 2000 e il 2004. Ha all’attivo numerosi film, tra cui Quei bravi ragazzi di Martin Scorsese e Amabili resti di Peter Jackson. Ha lavorato a lungo con Spike Lee, apparendo nei film Jungle Fever, Malcolm X, Clockers, Girl 6, Summer of Sam. Il profumo bruciò i suoi occhi, è il suo primo romanzo.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo