Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Oriana Fallaci: una donna contro

Oriana Fallaci è stata una delle più importanti testimoni della storia degli ultimi cinquant’anni: prima giornalista italiana sul fronte, ha intervistato le personalità più importanti della sua epoca, eppure si considerava “uno scrittore prestato al giornalismo”, come scrive nella prefazione di Intervista con la storia. Tra i suoi libri più importanti: Il sesso inutile. Viaggio intorno alla donna (1961), Se il sole muore (1965), Lettera a un bambino mai nato (1975), Un uomo (1979), Insciallah (1990), La rabbia e l’orgoglio (2001). Dopo la sua scomparsa nel 2006 esce postumo il romanzo Un cappello pieno di ciliege (2008).

 

Per ricordarla e raccontare il suo personaggio anche negli aspetti più privati Emilia Costantini, giornalista del Corriere della Sera, ha curato al Teatro Eliseo di Roma un convegno a cui hanno partecipato Monica Guerritore, in scena nei panni di Oriana Fallaci con lo spettacolo "Mi chiedete di parlare", Paolo Ermini, direttore del Corriere fiorentino, Edoardo Perazzi, nipote ed erede della scrittrice, Gianni Letta, Eleonora Andreatta, direttore di Rai Fiction, e il produttore Domenico Procacci.

Mi chiedete di parlare è scritto, diretto e interpretato da Monica Guerritore con la ricerca di materiali di Emilia Costantini. È andato in scena al Teatro Eliseo di Roma.

 

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo