Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Salman Rushdie uomo e scrittore

“La letteratura del fantastico è sempre stata affascinante per me, ma anche quella storica, quella che cerca di capire il modo in cui gli esseri umani si schierano contro la storia del loro tempo e ho cercato di combinare queste due cose insieme. […] In un certo senso quello che mi è successo in questi anni, e di cui ho scritto nel mio libro, è così fantastico che non c’è bisogno di esagerarlo”.

Così lo scrittore Salman Rushdie nella puntata che Scrittori per un anno, programma di Rai Educational, diretta da Silvia Calandrelli.

Salman Rushdie ripercorre attraverso il suo libro più recente, Joseph Anton, la propria condizione di uomo e di scrittore dopo la fatwa pronunciata dall’ayatollah Khomeini nel 1989, in seguito alla pubblicazione del romanzo I versi satanici

 

 

Salman Rushdie (Bombay, 1947) si è rivelato al mondo nel 1981con I figli della mezzanotte, romanzo vicino per stile al realismo magico che mescola mito, fantasia e vita reale,pluripremiato con il  Booker Prize, il  Booker of Bookers, il James Tait Black Memorial Prize e inserito nella classifica dei 100 libri del secolo di “le Monde”, tradotto in lingua italiana per la prima volta nel 1984 da Ettore Capriolo e ora divenuto film.

Nel 1988 scrive I versi satanici, una storia fantastica ritenuta blasfema dagli islamici e nel febbraio 1989 una fatwa dell’ayatollah Khomeini decreta la condanna a morte del suo autore costringendo Rushdie a  vivere sotto scorta. Di questa tragica esperienza il suo romanzo del 2012, Joseph Anton, ripropone la vicenda.

Gli altri romanzi pubblicati da Rushdie in Italia sono: Il sorriso del giaguaro. Viaggio in Nicaragua (1989); La vergogna (1991); Patrie immaginarie (1991); Harun e il mar delle storie (1991); Est, Ovest (1997); L'ultimo sospiro del Moro (1997); La terra sotto i suoi piedi (1999); Il Mago di Oz (2000); Furia (2003); Shalimar il clown (2006); L'incantatrice di Firenze (2009).

Il primo romanzo di Salman Rushdie, Grimus, è stato tradotto nel nostro paese nel 2004.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo