Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Stefania Scateni, l`epopea delle tabacchine

Celeste lascia la campagna con il marito Filippo, che trova lavoro alla FAT, la fattoria autonoma tabacchi. Tre delle loro figlie, raggiunti i quindici anni, entrano a lavorare li’. Le tabacchine sono le prime precarie, hanno un lavoro stagionale molto duro, sottopagato e senza tutele di nessun tipo. La storia raccontata da Stefania Scateni in Dove sono si muove su due piani temporali: l’oggi di Chiara, la discendente di Celeste che racconta a Paolo, il suo psicoanalista la storia della sua famiglia perseguitata dal destino e il passato di Assunta, sua madre, che non l’ha mai perdonata per averla fatta soffrire nascendo. Una storia di donne, di dilanianti rapporti familiari, di lavoro, di fatica e di ricerca di se’.

Stefania Scateni è nata a Città di Castello e vive a Roma. Dal 2001 dirige le pagine culturali de l’Unità e ha scritto racconti inseriti in varie raccolte. Dove sono è il suo primo romanzo.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo