Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Tom Drury: storie del Midwest

Pubblicato la prima volta in America nel 1994, appare ora nelle edizioni NN, il romanzo di Tom Drury, La fine dei vandalismi, nella bella traduzione di Gianni Pannofino. Dan, sceriffo di contea s’innamora riamato di Louise, assistente di un fotografo, che dopo sette anni di matrimonio infelice, si libera del marito Tiny, specializzato in furti balordi. Si sposano e Louise aspetta un bambino; lui soffre d’insonnia e per aiutarlo a dormire, lei passa le notti in una roulotte accanto alla casa. Sono felici ma poi le cose non vanno come dovrebbero e c’è anche il ritorno in città dell’ex marito di Louise che si mette con Joan, una fanatica del cristianesimo… Siamo a Grafton, una cittadina del Midwest in cui se piove diluvia e se fa caldo si soffoca; un posto che sembra incrociare la Holt di Kent Haruf con la Gilead di Marilynne Robinson. Drury è uno di quegli scrittori che rende pienamente umani i suoi protagonisti, facendoci sentire tutta la loro forza e tutta la loro debolezza. E questo è solo il primo volume di una trilogia.

 

Tom Drury è nato in Iowa nel 1956. Dopo aver insegnato nelle università americane, attualmente è docente all’università di Lipsia, e vive a Berlino. La fine dei vandalismi, il suo primo romanzo, è uscito negli Stati Uniti nel 1994 ed è stato subito acclamato come miglior libro dell’anno dalle maggiori testate americane. Uscito a puntate sul New Yorker, ha ricevuto il premio come Notable Book dell’Ala, l’associazione delle biblioteche americane. NN Editore pubblicherà tutti i libri della trilogia ambientata a Grouse County.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo