Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Tullio De Mauro: rispetto delle minoranze linguistiche e apprendimento della lingua italiana

Il linguista e filosofo del linguaggio Tullio De Mauro (Torre Annunziata, 1932 - Roma 2017) parla della tutela delle minoranze linguistiche, sottolineando che il plurilinguismo caratterizza la storia e la cultura della società contemporanea. La scuola non può pretendere di insegnare l’italiano nello stesso modo in tutti i territori del paese ed in particolare in quelli caratterizzati dalla presenza di minoranze linguistiche e cita l’esperienza di Carmine De Padova, maestro elementare in un paese pugliese in cui risiede una grossa comunità di albanesi. “Riconoscere le dignità delle parlate minori è un fatto di diritto civile, di rispetto dell’ambiente linguistico - afferma De Mauro – ma è anche un fatto pedagogicamente decisivo per l’apprendimento della stessa lingua italiana”. De Mauro formula un’innovativa e originale definizione dello stesso concetto di cultura, legato alle tradizioni e all’organizzazione sociale delle comunità. L’intervista è tratta da una delle inchieste-documentario di Vittorio De Seta del 1979 sul mondo della scuola in Italia.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo