Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Whit Stillman: la mia Lady Susan e quella di Jane Austen

E' uscito nelle sale italiane il 1 dicembre il film Amore e inganni ( Love&Friendship ) di Whit Stillman. Si tratta dell’adattamento dell’unico romanzo epistolare di Jane Austen, Lady Susan, da lei scritto a vent’anni e pubblicato dal nipote James Austen Leigh nel 1871. Il regista e sceneggiatore del film Stillman ha anche scritto un romanzo sulla falsariga di Lady Susan, dal titolo Amore e inganni ovvero Lady Susan Vernon di Jane Austen finalmente vendicata (traduzione di Alessandro Zabini, Superbeat, Neri Pozza).

 

In occasione dell’anteprima romana del film abbiamo incontrato Whit Stillman che ci ha parlato del suo amore per Jane Austen e del suo romanzo su Lady Susan (in appendice al quale si può leggere l’originale della scrittrice inglese).

 

 

Jane Austen nasce il 16 dicembre 1775 da Cassandra e George Austen, a Stevenson, nell’Hampshire, in Inghilterra, settima figlia, seconda femmina. Il padre, laureato ad Oxford, lavora per la Chiesa della parrocchia d’Inghilterra. Durante l’infanzia di Jane, lei e i fratelli sono incoraggiati a leggere i libri raccolti nella immensa libreria del padre. Jane e la sorella maggiore Cassandra, a cui è molto legata, vengono mandate in collegio quando Jane non è ancora adolescente. Durante quel periodo si ammalano di tifo, Jane soprattutto molto gravemente. Durante la sua infanzia e la sua adolescenza Jane scrive molti racconti comici e storielle, inclusa una parodia intitolata Love&Friendship. Sviluppa il suo stile in Lady Susan, un racconto epistolare incentrato su una donna che usa la propria bellezza, la propria intelligenza e il proprio fascino per ottenere quello che vuole. Il suo primo romanzo importante, Elinor e Marianne, è scritto inizialmente in forma epistolare, e viene pubblicato con il titolo Ragione e sentimento. Comincia quindi a lavorare a First Impression, pubblicato poi con il titolo di Orgoglio e pregiudizio e Susan, pubblicato dal fratello Henry dopo la sua morte con il titolo L’abbazia di Northanger. Nel 1801 Jane si trasferisce a Bath con il fratello, la madre e la sorella Cassandra. Nel 1805 muore suo padre e la famiglia precipita in un disastro finanziario. Ormai trentenne Jane inizia a pubblicare anonimamente i suoi scritti. Nel periodo tra il 1811 e il 1816, pubblica Ragione e sentimento, Orgoglio e pregiudizio, Mansfield Park e Emma. Nel 1816, all’età di 41 anni si ammala, probabilmente del morbo di Addinson. Comincia a scrivere una novella intitolata The Brithers che viene pubblicata dopo la sua morte con il titolo Sanditon. Ma le sue condizioni di salute peggiorano al punto che smette di scrivere. Muore il 18 luglio 1817, a Winchester, nell’Hampshire in Inghilterra. Solo dopo la sua morte il fratello Henry rivela che la sorella era l’autrice della quattro novelle pubblicate con lo pseudonimo “by a Lady”.

 

 

Whit Stillman si è laureato in Storia ad Harvard, poi ha lavorato nell’editoria e nel giornalismo. Ha iniziato a lavorare nell’industria cinematografica in Spagna, facendo l’agente di vendita per l’estero per registi come Fernando Colomo e Fernando Trueba, ha interpretato ruoli comici nei loro film e ha lavorato come aiuto regista nel film di Fernando Colomo Skyline nel 1983. Il suo primo film, Metropolitan, ha debuttato al Sundance Film Festival nel 1990, ha vinto una serie di premi e ha ricevuto la nomination agli Oscar per la Migliore sceneggiatura. Ha realizzato tre film per la Rob Reiner Castke Rock Entertainment, Barcelona (1994), The last Days of Disco ( 1998) con Kate Beckinsale e Chloe Sevigny e Damsels in Distress con Greta Gerwig. Nel 2014 Stillman ha scritto e diretto l’episodio pilota della commedia drammatica The Cosmopolitans per Amazon Studios con Adam Brody e Chloë Sevigny; Amazon gli ha commissionato altre sceneggiature per la serie. Il romanzo di debutto di Stillman The Last Days of Disco, with Cocktails at Petrossian Afterward  è stato uno dei best seller del San Francisco Chronicle e ha vinto nel 2014 il premio Fritzerald in Francia.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo