Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Zanna bianca di Jack London

“Zanna Bianca nasce nel Wild e nasce lupo con dentro il codice genetico del cane”: così Davide Sapienza, in questo filmato dalla trasmissione CULTBOOK, descrive la natura doppia e apparentemente inconciliabile del protagonista del romanzo Zanna Bianca di Jack London, pubblicato a puntate tra il maggio e l'ottobre del 1906 come “libro compagno, non il seguito" del più famoso Il richiamo della foresta. Ritradotto recentemente per Feltrinelli da Davide Sapienza, Zanna Bianca presenta un uso innovativo della prospettiva narrativa: la maggior parte del romanzo è scritta dal punto di vista degli animali, il modo in cui London ritiene che essi vedano il mondo a loro circostante e soprattutto gli uomini, definiti non a caso “animale uomo”. Viene descritto dettagliatamente il violento mondo selvaggio, in cui vige la "legge dell'artiglio e della zanna", affiancato subito all'altrettanto violento mondo della cosiddetta civiltà umana. Dopo una lunga storia formativa fatta di durezza, rinuncia e crudeltà, Zanna Bianca potrà vivere una nuova vita, grazie all’amorevole carezza di un uomo.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo