Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Giovanni Verga

Giovanni Verga (Catania, 1840 - 1922) è stato uno dei più importanti scrittori italiani e maggior esponente del verismo, movimento letterario che aveva come scopo l’imparzialità e l’obiettività della narrazione. Verga si colloca nella tradizione naturalistica tipica della letteratura francese dell’epoca, facendosi propugnatore della necessità, per l’autore, di porsi in una prospettiva esterna nei confronti della storia, per “studiarla senza passione”, senza farsi mai giudice degli avvenimenti narrati.

I Malavoglia, il suo romanzo più famoso racconta  la storia di una famiglia di pescatori di Acitrezza. Il capostipite Padron ‘Ntoni e il figlio Bastianazzo si trovano senza il nipote ‘Ntoni, chiamato alle armi dal Regno d’Italia, e decidono di affidare alla barca di famiglia, la Provvidenza, un carico di lupini acquistato a credito per rivenderlo. Da questo sfortunato investimento, che porterà al naufragio della vecchia barca e alla morte di Bastianazzo, cominciano le vicissitudini della famiglia, che va incontro alla rovina e alla disgregazione.

Tra le sue opere principali ricordiamo anche Storia di una capinera (1871) e Mastro-don Gesualdo (1889).