Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Italo Calvino

Italo Calvino (1923-1985), è stato uno dei più importanti scrittori e intellettuali della seconda metà del Novecento. Nato a Cuba da genitori italiani, tornò con la famiglia in Italia nel 1925. Subito dopo la seconda guerra mondiale, nel 1947, pubblica il suo primo libro, Il sentiero dei nidi di ragno, che racconta la sua esperienza nella Resistenza al fascismo, cui prese parte sulle montagne della Liguria. Il libro riceve all’indomani della pubblicazione un’importante recensione da parte di Cesare Pavese che definisce argutamente Calvino lo “scoiattolo della penna” e dà il via alla fortuna del romanzo e dell’autore. Nonostante ancora allo stato embrionale, già in questo primo lavoro sono presenti quegli elementi della narrativa di Calvino che in seguito ne individueranno meglio lo stile, come l'elemento del fantastico, che si svilupperà poi nelle opere successive come Il visconte dimezzato (1952), Il barone rampante (1957), Il cavaliere inesistente (1959). In seguito Italo Calvino continuerà a sperimentare sia nella forma che nei contenuti (frequenterà il gruppo francese OuLiPo di Raymond Queneau), realizzando nel tempo un numero incredibile di opere memorabili, sia innovative che apprezzabili dal grande pubblico. Tra i suoi lavori più noti ricordiamo Marcovaldo, ovvero le stagioni in città (1963), Le cosmicomiche (1965), Gli amori difficili (1970), Le città invisibili (1972), Il castello dei destini incrociati (1973), Se una notte d'inverno un viaggiatore (1979) e Palomar (1983). Tra i saggi ricordiamo il celeberrimo Lezioni americane. Sei proposte per il prossimo millennio, pubblicato postumo nel 1988.