Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

La Giornata della Memoria

La Giornata della Memoria è stata istituita dodici anni fa e tutti concordano sulla necessità di ricordare la Shoah e le sue vittime; è invece ancora aperto il dibattito su come ricordare, soprattutto quando i soggetti a cui è rivolta la comunicazione sono bambini. Nel recente romanzo dello scrittore americano Jonathan Safran Foer, Eccomi, il figlio del protagonista vede con la classe a undici anni, senza che l’insegnante  si sia preoccupato di fornire un’adeguata preparazione, un documentario sui campi di concentramento, ne rimane sconvolto, ma non dice una parola sull’argomento ai suoi genitori. La questione di come affrontare la Shoah con i giovani è evidentemente ancora irrisolta e di grande attualità.

Per affrontare questo argomento abbiamo incontrato scrittori e illustratori e abbiamo selezionato le più interessanti proposte editoriali. Nello Speciale di Rai Letteratura La Shoah raccontata ai bambini  l’introduzione  di Massimiliano Boni (che ha appena pubblicato da 66thand2nd, Il museo delle penultime cose,  storia immaginaria dell’ultimo sopravvissuto ad Auschwitz e che è padre di due ragazzi che frequentano a Roma uno la scuola pubblica e uno la scuola ebraica ); Lia Tagliacozzo, autrice del Mistero della buccia d’arancia, Einaudi ragazzi; Marta Palazzesi, autrice di In Svizzera la cioccolata è più buona, Una storia di amicizia nell’Italia della Shoah, Einaudi ragazzi; Fabio Santomauro, illustratore della Città che sussurrò, Giuntina.  Tra i libri sulla Shoah rivolti a bambini e ragazzi abbiamo scelto di presentarvi: Iris Argaman, L’orsetto di Fred, traduzione di Elena Loewenthal, disegni di Avi Ofer (Gallucci); Irène Cohen- Janca, Maurizio Quarello, L’albero di Anne (Orecchio acerbo);  Hetty E. Verolme, Hetty. Una storia vera (Il castoro); Mirjam Pressler, Un libro per Hanna (Il castoro).